La fine soltanto

la_fine_soltantoSiamo andati al mare una sola volta. Il suo bianco rifletteva la luce invece di assorbirla. Luccicava. Senza crema, si era chinata su una pozza d’acqua, la schiena offerta al sole. La corrente portava a riva centinaia di piccole meduse. Quando una si faceva più vicina, lei la trafiggeva dall’alto, le unghie penetravano come lame in una pesca sciroppata. Poi la tirava su e la adagiava accanto a sé, la guardava sciogliersi al sole. Fu la prima volta che le vidi fare qualcosa dicrudele. La prima volta in sette anni. Quando intorno a lei si fu formato un piccolo cimitero violetto, si voltò.

“Vorrei farlo con te. Ficcarti le unghie in testa e tirarne fuori quel che pensi. E poi, se non mi piace, scioglierlo al sole.”

“Pensavo che li amassi, gli animali”

“Li amo. Mi ricordano il mio limite temporale. La loro fine è anche la mia.”

Annunci

About this entry