I denti e Mister Magoo

Faccio una pausa dal tour di correzione dei compiti di terza. Una parziale delusione. Ma devo dire che era difficilino, come compito. D’altronde, chi bene vuole imparare, tanto deve lavorare. E chi non sa fare, insegna.

Tra un’oretta ho un appuntamento col dottor Novelli, dentista ultra-ottantenne appassionato di Hemingway (ha tradotto da solo, per puro piacere, Il vecchio e il mare) e di lingua e letteratura americana in genere (ha imparato la lingua dagli americani rimasti qui nel dopoguerra), grande parlatore che mentre ti rimbecillisce dai discorsi (seconda anestesia dopo l’iniezione) ti estrae il dente con le sue mani a salsicciotto. Nonostante le apparenze è abbastanza delicato. Il fatto che lui sia appassionato di cultura anglosassone mi rende un ottimo ascoltatore e, almeno prima che il trapano cali nella mia bocca, anche un buon interlocutore.

Vi ricordate la prima edizione di Italia Wave a Livorno, quando ci fu tutta quella montatura (anche mediatica) sul pericolo delle orde di punkabbestia coi loro cani selvatici? Ecco, in Via Ricasoli io e Ale incontrammo il Novelli, in ciabattine e cappellino (immaginatevelo, fisicamente, come Mister Magoo). Era a spasso col suo cagnolino, una specie di pechinese spelacchiato. Ci disse: “Sono un po’ preoccupato…”. E noi: “Perché?” E lui: “Non vorrei che mi scambiassero per un punkabbestia…”.

Visto che è ironico, gli porterò una copia del mio libro.

Oggi comunque vado solo per un controllo e per la pulizia dei denti, che dopo un bel po’ di mesi divorzieranno dalla moglie Macchia di Nicotina. La pulizia però la fa Barbara, che si mette la maschera da fabbro e ti startara. Lei ha sempre un buon profumo che copre l’odore di osso bruciaticcio.

E così stasera avrò la bocca sgarganata ma un sorriso bello bianco per affrontare la platea di lettori e commentatori (e le loro domande insidiose?) nel salotto letterario di Luciana, l’amica di Barbara, Giuliano e Milena Vox. Già, è venuto il giorno. Vi farò sapere come è andata. Le premesse sono queste:

mi hanno contattato;

mi hanno invitato;

mi hanno dato un indirizzo;

mi hanno dato la parola d’ordine.

Ve la dico in confidenza:

Fidelio.

Mmmmmmm….

Serata interessante…

Annunci