Le opinioni via sms

“Sono andata a riguardare i titoli e veramente è difficile scegliere i “preferiti”. Stupore e sorriso: L’amore che si dà. Retrogusto amaro: Shopping, Il cinghiale. Amaro come il veleno: D’istruzione. E poi sento colpire dentro me La fine soltanto. E mi sorprendo guardando la foto di Eleganza e… Rischio d’elencarteli tutti! Bacio.”

*

“Mi sono riletta il libro e non riesco a decidere. Mi piace tantissimo Il prologo ma anche Shopping, Il piede della pianista, Il velo di Maya e La cenetta di Max Costa detto il Filo. Poi dimmi quale, tra tutti, è piaciuto di più. Altra cosa: tenetevi liberi il 20 giugno, ci sposiamo…”

*

“Caro Emiliano, ho letto la tua raccolta. Due racconti mi sono piaciuti in particolare, mi sono piaciuti davvero tanto. Complimenti! Poi ne parliamo”

*

“Sto finendo di leggere il tuo libro su un eurostar diretto a nord- vado dalla nonna-e sono tentata di lasciarlo così chi non ti conosce potrà scoprirti :)”

*

“L’altro ieri l’ho comprato ieri mattina alle cinque ho terminato di leggerlo, qualche racconto l’ho letto due volte COMPLIMENTI”

*

“De meduse…potente…parecchio.”

*

“Ho finito il tuo libro, mi è piaciuto molto. Il mio preferito? La fine soltanto. Sai, fino a qualche anno fa prima di iniziare un libro leggevo prima l’ultima frase..la fine soltanto. Poi ho smesso. Ciao a presto.”

*

“L’ho letto in due sere ma xché ho poco tempo libero sennò l’avrei letto anche in una sera sola: x quanto possa valere il mio giudizio è bellissimo. Scritto bene, storie belle, a volte inquietanti…mi fa quasi impressione che l’ha scritto qualcuno che conosco.”

*

“Dico una cosa banale: un libro vale se si fa leggere d’un fiato. E’ successo con i tuoi racconti, scrivi ancora! Ciao”

*

“Complimenti per il libro. Non l’ho preso x ché volevo fare uno scambio con i miei se ti va. Ti chiamo prossimam. x ché ora sto con le olive. Buona giornata.”

*

“Come la brevità così il canto della sera. Grazie per la splendida fine..”

Era tanto che volevo farlo. Scrivere sul blog i messaggini che mi sono arrivati a proposito del libro e dei racconti preferiti, in vista della classifica di febbraio. Ho tolto i nomi ma ho lasciato qualche dettaglio, per i più impiccioni.

Era tanto che volevo farlo. Ora, tutti questi bei messaggini di persone care e meno care, li posso cancellare definitivamente. Sul cellulare non comparirà più la fastidiosa scritta “memoria quasi esaurita”.

Non sapete che soddisfazione.

Advertisements

About this entry