I migliori video musicali del 2011

Siamo quasi alla fine dell’anno e come al solito compaiono in rete liste su liste dei “Migliori … del 2011”. Lo spunto per questo post me lo ha dato Alessandra, che mi ha mandato il link a un video musicale giudicato il migliore del 2011. In effetti è proprio un bel video, superiore alla canzone, e mi ha ricordato molto le atmosfere di Donnie Darko. Si tratta di Simple Math di Manchester Orchestra, diretto da DANIELS. Eccolo qui.

Allora sono andato sul blog Musicforants dove c’era la classifica dei migliori 30 video musicali del 2011 e me li sono guardati tutti. Siccome non conoscevo quasi niente, ne ho approfittato per spulciare qua e là per sapere qualcosa di più sugli artisti in questione. Ho cominciato dal trentesimo e subito mi è piaciuto, soprattutto la prima parte. Si tratta del brano Yes I Know di Memory Tapes, e il regista è Eric Epstein.

Mi sono detto: se questo è solo il trentesimo, chissà come sono gli altri più alti in classifica. E in effetti anche al 29° posto ho trovato un altro buon video (e anche una buona canzone): si tratta di St. Vincent col brano Cruel, diretto da Terry Timely. Brava questa St. Vincent, non a caso ha collaborato, tra gli altri, col grande Sufjan Stevens.

Non mi sono piaciuti tutti e trenta, ma una buona parte sì. E adesso, di seguito, metterò gli altri video che, per un motivo o per l’altro, ho preferito. Buona visione.

Al numero 25 una buona idea, i corvi musicisti:

Il numero 24 mi piace per l’atmosfera, ho notato che i bambini, tra l’altro, sono molto presenti in questi video:

Il numero 23 piacerà sicuramente agli invasati dei Radiohead (io ne conosco vari), visto che il video è in pratica un one-man-show del guru Thom Yorke:

Al numero 22 un classico video con le immagini mandate all’indietro, niente di nuovo (ricordo, ad esempio, un video di Michel Gondry per Cibo Matto, Sugar Water, che nell’impostazione era molto più interessante), ma comunque ben fatto:

Al numero 18 tornano i bambini, stavolta in veste di supereroi emarginati.

Al numero 14 ho trovato dei buoni effetti ripetitivi che mi hanno di nuovo ricordato il Michel Gondry (cavolo, se ha fatto scuola!) del video Let Forever Be dei Chemical Brothers e The Hardest Buttonto Button dei White Stripes:

Al numero 11, per quelli a cui piacciono i video di animazione, eccone uno con la storia commovente di un mostro dal cuore d’oro messo davanti alla cattiveria umana:

Al numero 7 un video molto pop di stop motion che sarà amato da tutti quelli a cui piacciono gli articoli di cancelleria:

Al numero 6 un video maniacale e bellissimo, in cui potete mettere alla prova le vostre conoscenza delle copertine più famose degli LP storici della musica. Molto divertente:

Al numero 5 un’idea semplice ma molto efficace, mi sono chiesto quanti lividi avrà avuto l’attore alla fine delle riprese :

Al numero 3 un video cattivissimo, chissà se in Italia lo avrebbero potuto realizzare. Trattasi infatti di bambini cattivissimi che si uccidono a vicenda come in un videogioco:

Al numero 1, infine, c’è il video che ho già messo in apertura:

Per chi volesse vederseli tutti, oltre a quelli selezionati da me, può andare alla pagina di Musicforants. Perché si sa, tutti i gusti son gusti.

Annunci

About this entry